collezioni

COLLEZIONI


Tra i principali campi di attività del Museo vi è la raccolta, il restauro, la conservazione e la valorizzazione delle testimonianze storiche delle Centovalli e del Pedemonte. A questo riguardo, l’impegno profuso si articola su quattro assi principali:

1. Collezione di oggetti etnografici
Con lo scopo di tramandare alle generazioni future un insieme di oggetti rappresentativo della vita e delle usanze di un tempo, il Museo raccoglie e riunisce manufatti, arnesi, utensili, oggetti di uso comune, indumenti, mobili, etc., risalenti alla civiltà contadina che ha vissuto per secoli nelle Centovalli e nel Pedemonte.
La collezione del Museo, che conta attualmente alcune migliaia di oggetti, si arricchisce e completa ogni anno grazie a nuove donazioni.

Collezioni02.jpg

2. Collezione di documenti
Per assicurarne la buona conservazione e, allo stesso tempo, contribuire ad ampliare e divulgare la conoscenza del passato della nostra regione, il Museo raccoglie e preserva i documenti storici che la riguardano. Essi si compongono di diverse tipologie di scritti (atti, lettere, carte, diari, libri, etc.) e di documenti audio e visivi (principalmente fotografie storiche). A questo riguardo, è degno di nota l’archivio ticinese del fotografo Rico Jenny (circa 1’250 negativi originali) di proprietà del Museo.

Collezioni03.jpg

3. Collezione delle testimonianze immateriali
Le grandi trasformazioni socio-economiche e culturali avvenute tra la fine dell’Ottocento e la Seconda Guerra Mondiale, rendono le testimonianze orali delle persone più anziane molto importanti e preziose. A questo riguardo, il Museo realizza e conserva i testi e le registrazioni d’interviste e racconti.
Un particolare esempio di questo impegno è rappresentato dalla pubblicazione di “Inattesa memoria: storie di vita nelle alte Centovalli” (2008), a cura di Veronica Carmine, in cui sono riprese le testimonianze di una trentina di uomini e donne che hanno raccontato la loro storia.

Collezioni04.jpg

4. Collezione di opere
Al fine di documentare e far conoscere il lavoro degli artisti locali di ieri e di oggi, il Museo riunisce e conserva una collezione di loro opere.

Collezioni05.jpg

Info pratiche:
Il Museo valuta con piacere ogni proposta di donazione. Le collezioni sono arricchite e ampliate secondo i seguenti criteri:
- l’oggetto/documento/opera ha un legame diretto con il territorio di riferimento del Museo;
- l’oggetto/documento/opera arricchisce la collezione del Museo da un punto di vista qualitativo e non quantitativo;
- l’oggetto/documento/opera è compatibile con le risorse disponibili per il suo deposito, conservazione ed eventuale restauro.
Ogni singola acquisizione di nuovi oggetti/documenti/opere è sottoposta ad un'accurata valutazione da parte del curatore o del Comitato.